Ti stai sbagliando chi hai visto non è, non è Francesca...

sabato 13 settembre 2008


Stamattina vado a fare colazione alla pasticceria Orlando dove fanno dei cornetti al cioccolato squisiti. Sto per azzannare il mio bel cornetto quando a un certo punto entra un vecchio compagno delle superiori. C'è da premettere che io coi miei compagni di scuola ho sempre avuto un rapporto d'amore e odio e questo qui... beh, questo qui lo odiavo.
Non faccio a tempo a chiedere il cappuccino che mi spara una serie di domande a raffica.
Lui: Suoni ancora?
Io: (mentre mi gusto il cornetto) Sempre.
Lui: Ma stai ancora con Francesca?
Io: (sempre mentre mi gusto il cornetto) Francesca? Saranno dieci anni ormai che non stiamo più insieme.
Lui: Adesso lei cosa fa?
Io: E che ne so, non la vedo da secoli. Anzi no, una volta l'ho beccata in palestra. Non l'ho vista benissimo se devo essere sincero, mi è parsa triste e arrabbiata. Si era laureata da poco, in Psicologia, ma mi diceva che non riusciva a mettere in pratica gli studi.
Quest qui poi mi spara altre dieci domande nel giro di nenche mezzo cornetto, ma io ero gia partito con la testa.
Nel ricordare quell'incontro in palestra mi son sentito preso da una strana malinconia. Quel pomeriggio anche Francesca mi fece un sacco di domande forse cercando un contatto umano che io ho vigliaccamente evitato. Anzi feci pure lo stronzo chiedendogli che giorni veniva in palestra per cercare successivamente di evitarla scientificamente.
Dopo quel giorno non la vidi più, come se non fosse mai passata per di li. Un sogno fugace, un'illusione. Stupidamente a volte penso di averla solo immaginata.
Ho uno strano rapporto con alcune delle mie ex, sono attratto da loro in maniera impressionante, lo ammetto. Sono curioso di capire come sono andate certe cose, desideroso di un feedback intimo e personale. Non so spiegarmi questa cosa. Il mio amicone Massimo mi diceva una volta che quando una storia finisce e una persona se ne va, questa persona è come se si portasse via con se un tuo braccio, un piede o un orecchio. Qualcosa che ti farà sempre sentire la sua mancanza, quasi a livello fisico, perchè quella parte di te si era fusa con lei/lui e il fatto che non ci sia più ti fa sentire incompleto.
La mia attrazione per certe ragazze è forse la voglia di portare quella parte di braccio e dire "Ehi vieni qui e vediamo se si incastrano ancora un po. Dai, solo per capire come il tempo ci cambia. Non ci devo mica provare!? Un'altra volta poi?! Dai che hai capito anche tu che non puoi avermi ancora su, non fare così" (sto ovviamente scherzando).
Sono ancora attratto da Francesca, non in quel senso intendo, anche se quella volta in palestra sostanzialmente scappai, ora mi piacerebbe parlarci, ma parlarci per davvero.

3 Commenti: