Vedrai che vita, vedrai...

giovedì 8 settembre 2005

Certo che di cose ne sto vedendo in questi giorni. Ieri sera sono stato nella casa di campagna per provare un nuovo strumento/accrocchio che mi sono comprato, e per arrivarci mi sono avventurato per le strade più allucinanti d'abruzzo, visto che la circonvallazione non era praticamente praticabile per via del traffico immenso e ho improvvisato un percorso che potrei tranquillamente chiamare il Giro del mondo!
Passo per Villa Raspa, una ridente frazione di Pescara dove ho avuto la (s)fortuna di trascorrere un periodo della mia vita per via di una tipa... ma, come direbbe Pupo ultimamente, questa è un altra storia.
Si, a quell'ora non so che fare e mi vedo Pupo!!! Che ci volete fare, quell'uomo è un vero e proprio mito vivente. Sposato con due figli, da anni tradisce la moglie con una da cui ha avuto pure un figlio e vivono tutti allegramente nella stessa casa. Con i soldi che si era fatto negli anni '80 ha costruito un mega-albergo talmente grande che poteva contenere tre volte il suo paese e che ovviamente è strafallito visto che non faceva soldi abbastanza. Quei quattro denari rimasti sperperati in casinò di tutto il modo... Altro che Vasco, Pupo ha davvero fatto una Vita spericolata.Un mito vivente.
Da li passo subito a Spoltore, che ho frequentato per via di un amico che avevo... ma anche li è un altra storia, stranamente legata alla tipa a cui ho appena fatto riferimento. Andando più su ho incontrato un bivio che, da una parte fa proseguire per la via principale verso Penne, dall'altra porta a un ristorante dove con l'amico appena citato ho conosciuto per la prima volta la tipa che rimembravo poc'anzi. Insomma, quello che che ho pensato facendo questo percorso è che ne ho visti di volti che prima o poi, per un motivo o per un altro, se ne sono andati via. E anche il susseguirsi delle situazioni della vita, le conoscenze, gli amori e le amicizie, tutte insieme che formano un unico percorso che è poi la mia esperienza su questo folle mondo. Sono cambiate un sacco di cose e io con esse. Poco fa ho incontrato due miei compagni classe a "Vini e Oli" e poi una altra tipa con cui io... Che poi è la migliore amica di quell'altra tipa di cui parlavo prima... insomma! Come cavolo si incastrano le cose, le vite, le situazioni e le emozioni a esse legate. Che strano.
Meglio che mi metta a letto. domani sarà una giornata tranquilla, ma gia venerdi sarà un africa. Partirò con Coco per andare a vedere l'ego di Ligabue e poi anche Ligabue in uno dei (quanti?) quattro palchi di Campovolo a Reggio Emilia.
Mitico, adesso iTunes mi ha messo proprio Vita spericolata di Vasco. La prima versione da studio. Perfetta colonna sonora per questa sera...

Buonanotte al secchio.... e ai suonatori. Da quattro soldi, come me ; )

Notte.

1 Commenti: